BARCHETTE DI LATTUGA PER PASQUA

Pranzo di Pasqua e festeggiamento di Pasquetta in dirittura d’arrivo, siete pronti? Non posso non farvi una proposta anch’io per queste occasioni, ecco dunque le mie barchette di lattuga, nel caso specifico con code di gambero  e avocado, ma che potete facilmente declinare in mille altri modi. Eh sì, perchè le barchette di lattuga  (ma si può facilmente declinare anche in barchette di radicchio, usando delle foglie di radicchio di Chioggia o di radicchio precoce di Treviso), sono sempre una soluzione originale per servire una piccola insalata come antipasto nei giorni di festa o quando si hanno ospiti a cena. E Pasqua è l’occasione giusta per sciorinarle conquistando i complimenti degli ospiti!

Per prepararle oggi ho utilizzato delle foglie di cuori di lattuga romana, un tipo di foglia che amo particolarmente per la consistenza e la croccantezza (e che si presta bene a diventare “barchetta” in piatti che saranno serviti qualche ora dopo, a temperatura ambiente). Certo, potete utilizzare anche dei cuori di lattuga cappuccio, ma sono molto meno consistenti,  in questo caso dovete prepararle e servirle quasi subito altrimenti appassiscono per via del condimento.

 

Barchette di lattuga con gamberi e avocado

Preparazione: 15 minuti

Cottura: 2 minuti

 

Ingredienti per 4 persone

12 foglie di cuori di lattuga romana

24 code di gambero (piccole) precotte

1 grosso avocado maturo ma non troppo

12 pomodori ciliegini o datterini

8 ravanelli

olio extraverigine d’oliva

4 cucchiai di succo di limone + quello che vi servirà per spruzzare l’avocado

1 cucchiaino da tè di buccia grattugiata di limone (non trattato)

1 cucchiaino da tè di miele

peperoncino in polvere

2 cucchiai di erbe fresche tritate (io ho usato  un mix erba cipollina, prezzemolo, aneto, cerfoglio, basilico e pimpinella)

1/2 spicchio d’aglio trtitato (facoltativo)

sale

pepe nero al mulinello

 

Lavate e sgocciolate bene le foglie di lattuga, poi mettetele ad asciugare su un canovaccio pulito. Mondate i ravanelli, asciugateli e tagliateli a dadini molto piccoli. Fate lo stesso con i pomodorini. Sbucciate l’avocado, tagliatene la polpa a dadini e spruzzateli con un po’ di succo di limone perchè non anneriscano.

Preparate il condimento dell’insalata emulsionando 4 cucchiai d’olio, 4 cucchiai di succo di limone , il miele, la buccia grattugiata di limone, le erbe, l’aglio e una presa di sale. Versate la salsina così ottenuta sull’insalatina di avocado, pomodorini e ravanelli che avrete versato in una terrina. Mescolate con delicatezza per non rompere i dadini di avocado.

Scaldate un cucchiaio abbondante di olio in una padella e rosolatevi per un minuto le code di gambero insaporite con un pizzico di peperoncino. A fine cottura salatele e pepatele. Toglietele dalla padella  sgocciolandole con attenzione e tenetele in caldo.

Adagiate 3 foglie di lattuga su ogni piatto individuale a formare le barchette, poi con un cucchiaio versate su ognuna di esse un po’ dell’insalatina di avocado. Completate aggiungendo sopra tutto  2 code di gambero in ogni barchetta.

Servite subito, o mettete i piatti in frigorifero  per qualche ora, ma abbiate l’accortezza di toglierli un quarto d’ora prima del consumo perchè possano essere gustati a temperatura ambiente.

Se non vi piacciono, potete sostituire i ravanelli con del peperone giallo o rosso tagliato a dadini piccolissimi. Potete anche aggiungere del cetriolo fresco tagliato a cubettini.

 

barchette di lattuga con gamberetti su tagliere turchese

 

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *