INSALATE NEL PANINO, RIFLESSIONI

Sono seduta in un caffè alla stazione di Friburgo in attesa del treno che mi porterà a casa dopo la partecipazione a una tavola rotonda sui libri per ragazzi quali ambasciatori della nostra cultura nel mondo. Ho un’ora abbondante da far passare, visto che non ho potuto cambiare il biglietto con uno per un treno precedente. Mannaggia ai biglietti “smart”.
Non mi resta che attendere, leggendo qualcosa e mettendo qualcosa nello stomaco. Il viaggio poi sarà lunghetto.
Davanti a me, sull’altro lato della hall, un negozio Subway, la catena americana dei sandwich a misura variabile. Sulla loro vetrina spicca la foto del panino ripieno di insalata che potete vedere sotto.
Benché sia attraente non mi sono fatta acchiappare, so che all’interno del punto vendita in realtà non c’è nulla del genere, solo un trionfo di carni, salumi e salse.
Qui, invece, il menu propone il panino Vital, che mi arriva servito al tavolo per 2,30 euro. Semplice ma piacevole. Ricoperto di semi di sesamo è farcito con formaggio bianco tipo Philadelphia mescolato con erbe fresche, una fetta di pomodoro, delle striscioline di peperone , qualche fettina sottilissima di cetriolo e abbondanti germoglietti. Il tutto condito con un pizzico di sale. Se decidete di replicarlo vi consiglio di utilizzare dei germogli alfa alfa.

Mentre lo sgranocchio mi sono tornati in mente due panini con insalata che ho preparato settimana scorsa in Versilia, per uno dei nostri pranzi veloci in terrazza. Uno con pane semintegrale, farcito con mozzarelline, due foglie di lattuga , fette di pomodoro e qualche fogliolina di basilico spezzettata, il tutto condito con un filo d’olio e un pizzico di sale. L’altro, di pane bianco ben croccante, farcito con due fette di melanzana grigliata, condita con olio, origano, peperoncino e sale, un paio di fettine di pomodoro, qualche foglia di basilico e un pezzetto di feta tagliato a fettine sottili.

Ora vi saluto, perché devo correre al binario.

IMG_6452-1.JPG

IMG_6449.JPG

IMG_6197.JPG

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *