PATATE VIOLA: ECCO PERCHÉ MANGIARLE SPESSO

Patate viola: belle da vedere e utili per la salute

Non ho dubbi su questo: portate in tavola le patate viola stupiscono sempre i commensali.  Tanto in insalata, quanto in purea o in altre preparazioni.  Ogni volta è un successo, alimentato soprattutto dal colore che si offre agli occhi. Ma la scelta di questo tipo “originale” di tuberi  non va fatta  solo per  l’aspetto, ma anche per le loro caratteristiche nutrizionali. Queste patate che ricordano molto le patate andine, “le nonne ” di tutte le patate, sono, infatti un toccasana per la nostra salute. E proprio per questo motivo stanno conoscendo un vero e proprio boom in tutto il mondo.

Amiche  della circolazione sanguigna

Secondo uno studio della American Chemical Society  il consumo di  patate viola aiuterebbe a tenere sotto controllo la pressione sanguigna, contrastando l’ipertensione. Questo grazie a una sostanza fitochimica da esse contenuta , detta acido clorogenico, che abbassa la pressione sanguigna del 3-4% .q

Lo studio 

Per lo studio americano sono stati monitorati  18 pazienti in sovrappeso (o addirittura obesi), affetti da  ipertensione. Per 4 settimane  hanno consumato due volte al giorno  circa  3-4 patate viola tipo Vitelotte,  ognuna grande più o meno come  una pallina da golf, senza pelarle. Cotte a vapore o al microonde.  Alla fine delle quattro settimane mediamente per tutti  i soggetti il valore della pressione diastolica era sceso del 4,3 % e quello della pressione sistolica del 3,5 %.  E nessuno aveva messo su peso.

Amiche anche del cuore

Secondo la London School of Medicine, il consumo di patate viola  (o tendenti al blu come nel caso delle varietà Blue Star e Violet Queen) può ridurre anche il rischio di infarto del 34% e quello di patologie cardiache del 21%.

Alimenti viola: un trend in crescita

Non sono solo le patate viola  a vivere un momento d’oro per le loro proprietà salutistiche. Tutti  gli alimenti caratterizzati da  questo colore vibrante che indica la presenza delle utilissime antocianine sono sempre più “gettonati”. Dai mirilli alle more, fino alle melanzane e agli asparagi viola.  Non è un caso , quindi, se il gruppo di nutrizionisti che lavora per la trendyssima catena Whole Food ha definito il 2017 l’anno del “cibo viola“.

 

patate viola

 

 

Salva

Salva

Salva

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This