PESCHE NOCI NELL’INSALATA: UNA GOLOSITÀ!

 

Questa ricetta è nata dalla mia passione incontrollabile per le pesche noci, o nettarine, non so come le chiamate voi. Questo tipo di pesca è il mio sogno estivo nei lunghi mesi invernali e un sano vizio quotidiano nella bella stagione. Le amo gialle e le amo bianche, le stra-amo a fine estate, quando sul mercato ne arrivano di grossissime, croccanti, leggermente più asciutte delle altre. Ed è  proprio con un paio di queste super pesche noci ho preparato l’insalata di oggi.

INSALATA CON PESCHE NOCI, POLLO E MANDORLE

 

Ingredienti per 4 persone

un cespo di lattuga ( o 150 gr di foglie miste)

una manciata di carne di pollo arrosto sfilacciataClose up su insalata con pollo e pesche noci

2 pesche noci

1 piccola cipolla di Tropea

una manciata di mandorle

olio extravergine d’oliva

aceto balsamico

1 cucchiaino da tè di succo fresco di limone

miele

senape delicata (o rustica, a piacere)

sale e pepe nero al mulinello

 

Preparazione: 20 minuti

Lavate, asciugate e tagliate a spicchi sottili le pesche. Scaldate bene  una griglia  e grigliate brevemente gli spicchi di pesca (basterà un minuto e mezzo per lato), poi metteteli da parte a raffreddare. Intanto mondate la lattuga, lavatela, asciugatela con cura e spezzettatela nell’insalatiera. Tostate leggermente  le mandorle in un padellino con fondo antiaderente, poi mettetele  a raffreddare. Sbucciate la cipolla e tagliatela a fettine molto sottili , utilizzando la mandolina. Aggiungete le pesche, il  pollo, la cipolla  e le mandorle alla lattuga. Preparate il condimento emulsionando  4 cucchiai dolio, 1 cucchiaio d’aceto,il succo di limone,  1 cucchiaino da tè di miele, 1 cucchiaino da tè di senape, una presa di sale e una spolverata di pepe. Irrorate l’insalata con il condimento preparato, mescolate con cura e portate subito in tavola.

Questa ricetta può essere preparata anche in versione vegetariana sostituendo il pollo con della feta (o del quartirolo) a cubetti.

Insalata con pesche noci e pollo arrosto

 

 

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *